Food

SAN BRITE – CORTINA

8 gennaio 2019
DSC_8092

Affacciato sulla conca Ampezzana, con le Tofane di fronte, troviamo il ristorante San Brite.

“Malga Sana” la traduzione in italiano, di nome e di fatto. La filosofia di Riccardo e Ludovica, il loro gioiello creato dalla passione di vivere Cortina…vivere in tutti i sensi.

Riccardo è nato e cresciuto a Cortina, dalla discesa libera a 22 anni è passato a cucinare con la mamma al Brite de Larieto, malga di proprietà della famiglia Gaspari. Nel 2007 incontra l’amore, Ludovica, nata e cresciuta a Bologna ma da sempre innamorata di Cortina ( come darle torto 🙂 ). Da questo incontro, la storia d’amore della loro vita: famiglia e cucina.

Riccardo, al tempo chef autodidatta, nel 2013 spedisce il suo curriculum a Massimo Bottura e dopo due giorni si ritrova all’Osteria Francescana di Modena a lavorare al fianco del grande Maestro.

Trova ispirazione da queste diverse esperienze emiliane che si ripetono negli anni seguenti, poi la svolta. Un’idea di cucina nuova, diversa, comunque legata al territorio.

Le materie prime provengono dalla valle di casa Gaspari. Il pane è fatto in casa, burro e formaggi vengono prodotti dal loro caseificio Piccolo Brite, la carne proviene dalla malga di famiglia Brite de Larieto e altri prodotti da aziende agricole simili al San Brite.

AGRICUCINA recita la copertina del menù, piatti stagionali che variano nel corso dell’anno.

Una vera e propria esperienza culinaria da affrontare con la voglia di incontrare e accogliere la filosofia gastronomica di Riccardo Gaspari.

Sarà Ludovica ad accogliervi al San Brite, con la stessa passione e amore del suo amato chef.

Qui il reportage del nostro pranzo…adesso non resta che andare ad assaggiare il nuovo menù stagionale!

DSC_7907

DSC_7915

DSC_7913

DSC_7917

DSC_7921

DSC_7926

DSC_7939

DSC_7940

DSC_7951

DSC_7948

DSC_7952

DSC_7964

DSC_7959

DSC_7967

DSC_7973

DSC_7995

DSC_7993

DSC_8090

DSC_8079

DSC_8088

DSC_7984

DSC_7987

DSC_8013

DSC_8059

DSC_8063

DSC_7857

 

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply